Visualizzazioni totali

venerdì 27 marzo 2015

Ford presenta: EcoSport il SUV di Ford

Buon pomeriggio a tutti, oggi ho il piacere di presentarvi alcune iniziative svolte per promuovere la nuova Ford EcoSport.

Cliccando qui avrete la possibilità di vedere lo spot pubblicitario.
https://www.youtube.com/watch?v=7CpfFAqO8fw&feature=youtu.be
Ford EcoSport.  è il SUV compatto del brand Ford. Lanciata nel 2014, è una vettura dedicata a un target giovane di circa 30 anni uomo/donna, che convive con il partner, possiede un' alta istruzione ed ha una buona posizione lavorativa. Ha vita lavorativa piena, vive in centro ma ama le gite fuoriporta, è appassionato e curioso di tutto quello che riguarda questi 5 passion points:
1 Travel & adventures
2 Music
3 Fitness & sports
4 Technology & Gaming
5 Fashion
CARATTERISTICHE DELL'AUTO:
  • altezza dal suolo elevata (20cm) che le conferiscono una capacità di guado di oltre 55cm che le permette di affrontare ogni tipo di buca/terreno in maniera disinvolta;
  • tecnologie, tutte di serie (di fatto ne esiste un'unica versione completa di tutto)
NUOVA TECNOLOGIA INTERATTIVA:
Quando sei in auto, in tutta sicurezza tramite SYNC con AppLink, potrai utilizzare il comando vocale per accedere alle seguenti applicazioni:
Spotify: Selezionare brani e riprodurre playlist semplicemente utilizzando la propria voce.
Glympse: Inviare la propria posizione a un contatto della propria rubrica del telefono in cui si fornisce la propria posizione e rendersi visibili durante il tragitto.
Aupeo: consente di creare una sorta di personal radio con tutte le stazioni radio preferite selezionando brani in base al proprio umore.
Audioteka: Consente di ascoltare infiniti audiolibri scaricabili dalla biblioteca virtual. 
Cyclops: Avverte la presenza di autovelox e fornisce un segnale acustico.


Chi ha seguito l'ultima stagione di MasterChef sa che Ford EcoSport è stata l'auto ufficiale, infatti ogni venerdì si poteva interagire su twitter( #MasterChefIT #FordEcoSport).


Ma la cosa che mi sta entusiasmando in questi giorni è vedere i video taste on the road (una prova itinerante, alla scoperta della nuova Ford EcoSport e di alcune città d'Italia), dove troviamo testimonial e compagnia di viaggio Sonia Peronaci, la signora della cucina di giallo zafferano, voi avete avuto modo di seguire qualche puntata? No!? Allora cliccate qui troverete tutte le puntate da seguire.  


Allacciate le cinture Ford EcoSport e TheJackal presentano il primo format ad alta velocità.



Un saluto a tutti... alla prossima



Buzzoole

domenica 15 marzo 2015

Sformato di riso con formaggio Gran Mugello

Buona domenica miei cari lettori, pronti per una nuova gustosissima ricetta?

Sformato di riso
Ingredienti per 4 persone:
250 g di riso;
120 g di piselli (già cotti);
50 g di prosciutto cotto (preferibilmente una fetta sola);
50 g di formaggio  ( io gran mugello palagiaccio);
50 g di burro;
2 uova;
2 wurstel;
sale e pepe quanto basta.

Procedimento:
Tagliate a dadini il prosciutto cotto e a piccole rondelle i wurstel.
Fate rassodare le uova, sgusciatele e tagliatele a spicchi piccoli.
Lessate il riso per circa 10 minuti, scolatelo, salatelo, pepatelo e conditelo con 30 g di burro.
Aggiungete le uova, il prosciutto, i wurstel, i piselli ed il formaggio e amalgamate bene il composto.
Trasferite il tutto in uno stampo imburrato, infornate per 13 minuti a 180°.
Quando sarà pronto capovolgete su un piatto da portate e buon appetito.

Per decorare lo sformato e renderlo ancora più appetitoso, ho creato due bastoncini di formaggio  (quelli che vedete sopra).
Sono semplici da fare, vi basteranno 10/20 g di formaggio, farlo fondere in una padella antiaderente e creare la forma che più vi piace per la decorazione.

Con questa ricetta partecipo al contest LattiDaMangiare indetto da La storica Fattoria Palagiacciocaseificio artigianale, situato nel cuore della Toscana tra le colline del Mugello.
Per la ricetta ho utilizzato Gran Mugello, un formaggio che  si caratterizza per una pasta semi cotta, compatta di color avorio e ha un crescendo di sapori decisamente intrigante: si percepisce inizialmente il dolce e delicato del latte e poi via via un’esplosione di gusti sempre più intensi, dove si colgono anche le fragranze dell’olio extra vergine. La stagionatura avviene nelle Grotte Ubaldine che si trovano in profondità proprio sotto le fondamenta della torre merlata della Villa Palagiaccio. 

Alla prossima ricetta






giovedì 12 marzo 2015

Pollo in umido con aceto di mele Zuccato

Eccoci qui di nuovo con un mio nuovo esperimento in cucina, amo l'aceto di mele, sinceramente molto più di quello di vino, visto che è meno acido e più digeribile, quindi oltre ad utilizzarlo sulle insalate, ho provato ad utilizzarlo per cuocere il pollo, esperimento riuscito, nessuno ha rifiutato il piatto.
All'inizio ho iniziato ad usare l'aceto di mele per accelerare il metabolismo ed eliminare le tossine,contiene potassio, sodio, calcio, magnesio, beta-carotene, vitamine A, B1, B2, B6, C ed E, acido acetico, altri acidi di frutta e la pectina. Tra tutti i principi attivi il potassio, il beta-carotene e la pectina sono particolarmente efficaci per il cuore, la pelle e la digestione. 
I vantaggi dell'utilizzo dell'aceto di mele sono davvero molteplici, vi consiglio assolutamente di inserirlo della vostra vita quotidiana. 
Ora prendete carta e penna e scrivete questi semplici passaggi per realizzare il pollo in umido con aceto di mele


Ingredienti:
1 Pollo;
1 limone;
1/2 bicchiere di vino bianco secco;
1 bicchiere di aceto di mele (io Zuccato);
4 cucchiai di olio d'oliva extravergine;
2 spicchi d'aglio; 
qualche pomodorino (io laFiammante)
sale e pepe quanto basta
Procedimento:
Pulire il pollo e tagliatelo a pezzi. 
Mettetelo poi in una casseruola capiente con gli spicchi d'aglio tritati, l'olio evo ed i pomodorini, fatelo cuocere a fuoco lento per circa una mezz'oretta, aggiungete il vino bianco ed il succo del limone.
Quando siete a metà cottura bagnatelo con l'aceto di mele ed alzate la fiamma così che evapori. 

Buon appetito
Per quanto mi riguarda l'aceto di mele Zuccato è il migliore che abbia mai provato fino adesso, quindi vi consiglio di utilizzarlo per le vostre ricette e per condire le vostre insalate, come feci in quest'altra ricetta.

Un saluto a tutti
Alla prossima ricetta

lunedì 9 marzo 2015

Il giusto del cioccolato: Cioccolato Peyrano

Buon pomeriggio a tutti voi, oggi altra presentazione di un brand cioccolatoso: Cioccolato Peyrano
Lo so in questo periodo sono un po' latitante con le ricette, perché nonostante siano semplici e veloci da realizzare, spesso non ho tempo di fare foto e di caricarle, ma voi continuate a seguirmi perché come potete notare c'è sempre qualcosa di nuovo da proporvi.
Fondata nel 1915, Peyrano è un’azienda a conduzione famigliare attiva nella produzione di cioccolato, gelatine alla frutta e pasticceria secca.
Il cioccolato Peyrano è fabbricato con le qualità più pregiate di cacao, selezionato, tostato e lavorato senza grassi vegetali aggiunti, con molta cura dallo staff dell'azienda, assicurando da sempre la freschezza del prodotto.
Sono così sicuri della loro qualità che sono sempre ben disposti ad offrirci una visita nella fabbrica e farci assaggiare i cioccolatini freschi di giornata, basta semplicemente prenotarsi compilando l'apposito form.
Ovviamente però dal mese di maggio al mese di settembre, per preservare le corrette temperature, le visite alla fabbrica del Cioccolato Peyrano vengono sospese.
Sarà possibile comunque effettuare le degustazioni a pagamento presso la pasticceria di Corso Vittorio Emanuele II, 76 Torino,
da martedì a sabato dalle ore 10,00 alle ore 17,30 previa prenotazione.

Vista la generosità dell'azienda, anch'io ho avuto modo di gustare alcuni dei loro cioccolatini.
Alcune indicazioni sul prodotto:
Giandujotti antica formula (logo blu): Realizzati con la ricetta storica del marchio depositato, hanno i seguenti ingredienti, zucchero, nocciole del Piemonte I.G.P. 28%, cacao, bacche di vaniglia Bourbon; sono senza glutine.

Giandujotti nuova formula (logo marrone): Realizzati con impasto diverso, anche se alla base c'è sempre la nocciola, visto la sua fluidità  viene colato negli stampi. 
Ingredienti: zucchero,  nocciole del Piemonte I.G.P. 28%, cacao, bacche di vaniglia Bourbon, burro di cacao, latte in polvere, emulsionante lecitine (di soja).




Bè a chi non piace il cioccolato? Soprattutto quando è fatto con tanta cura ed amore. Avrei voluto esprimere la mia preferenza sui diversi gusti, ma come si fa? Sono tutti assolutamente buonissimi, forse io opterei più per il giandujotto con il logo blu, perché io amo le cose classiche, ma è giusto per darvi un mio parere personale, per il resto sono tutti da provare!
E voi avete avuto modo di visitare l'azienda? No?! Allora cosa aspettate compilate il form e prenotate la vostra visita in azienda, sono curiosa di leggere la vostra preferenza.
Potrete comunque consultate tutte le forme ed i gusti dei cioccolatini qui

Ringrazio Cioccolato Peyrano per aver accettato di essere ospite nel mio blog e vi do appuntamento alla prossima ricetta o presentazione aziendale. Baci


La Fabbrica di ...


mercoledì 4 marzo 2015

Cioccolateria Napoleone

Buon pomeriggio a tutti voi che mi seguite, oggi presentazione di due prodotti che l'azienda cioccolateria napoleone mi ha gentilmente inviato e che ho avuto modo di apprezzare tantissimo.
La Cioccolateria Napoleone nasce dalla passione, l'ispirazione del Maestro Pietro Napoleone, infatti grazie alle sue mani esperte, il cioccolato incontra i sapori tipici del territorio e così nascono Sabino, con ripieno di pane tostato ed Olio Extra Vergine Sabino, e Rietella®, la crema spalmabile che ormai è divenuta un goloso souvenir; inoltre realizza soggetti e sculture in cioccolato che soddisfano ogni più curiosa richiesta della clientela che desidera golose “opere” personalizzate.
Trent'anni di esperienza nel settore della pasticceria, gelateria e cioccolateria hanno dato il via ad un progetto partito il 9 febbraio del 2008, nella “Fabbrica di Cioccolato” di Via F.lli Sebastiani ove è stato aperto un piccolo punto vendita di specialità artigianali.
Il nuovo negozio racchiude al suo interno la produzione di pralineria di altissima qualità, dai gusti più tradizionali e quelli dedicati ai palati più stravaganti, come torte al cioccolato, biscotti, barrette e creme da spalmare.

Il Cioccolato però non è l'unica specialità. Da aprile 2012 la Cioccolateria Napoleone diviene anche Gelateria Artigianale di alta qualità, con uno sguardo particolare ai gusti a base di cioccolato come Cremino, Cremino al Pistacchio, Sacher, Cioccolato bianco, Cioccolato extra-fondente, Rietella® e Napolion, gusti ai quali si affiancano quelli realizzati con frutta fresca di stagione, senza tralasciare i grandi classici, come Fiordilatte e Crema.
Con l'arrivo dell'inverno però il gelato non va via ma fa compagnia al gustoso Cioccolato Fuso, con Panna montata, Cioccolato bianco, Latte e Fondente. L'offerta invernale si completa con Choco meal®, un soffice panino con un medaglione di Cioccolato al latte. Gianduia, Fondente bianco o Fondente al peperoncino che, scaldato sulla piastra, si scioglie ma non cola: uno spuntino con vero cioccolato al 100% !!

Non avevo mai sentito parlare di birra spalmabile, quindi immaginatevi la mia faccia quando ho ricevuto il pacco, eravamo curiosissimi di provarla subito, in effetti come si fa a resistere ad una novità?


Aroma intenso e gusto corposo, ottima da gustare come antipasto insieme a formaggi, buonissima sui crostini, e risulta un'ottima idea per guarnire in modo originale i nostri dolci, sia quelli di pasta frolla che le torte.

Una novità per tutti gli amanti del caffè, un modo alternativo di gustare questo importantissimo seme che ci accompagna per tutta la giornata, nato da un nuovo processo produttivo brevettato da cioccolateria napoleone, ci permette di degustare il caffè per intero mangiando integralmente tutto il seme in modo da assimilarne tutte le componenti benefiche in esso contenute, fibre, minerali e parti insolubili, cosa che non avviene nelle tradizionali preparazioni per infusione, dove gran parte del seme viene scartato con i fondi di caffè.

Innovativo sia nella ricetta che nella forma, a vederlo sembra una classica tavoletta di cioccolato ma in realtà è un vero e proprio caffè solido.
In questa nuova veste, il caffè potrai degustarlo dove e quando vuoi. in macchina, in ufficio o addirittura mentre fai sport.
Molti studi, riconoscono le proprietà benefiche del caffè sul nostro organismo, come quella di regolare l’attività intestinale, contrastare fenomeni di reflusso, apportare una grande quantità di antiossidanti per combattere l’invecchiamento delle cellule.
Altro aspetto da non sottovalutare è quello legato alla caffeina, una sostanza solubile presente nel caffè che a seconda della tipologia varia in una percentuale tra 1 a 1.5 parlando di Arabiche, se prendiamo un caffè espresso tradizionale, tale sostanza è completamente solubilizzata, e quindi il nostro intestino la assimila immediatamente, al contrario nel Coffe Brick la caffeina non è ancora solubilizzata e  quindi il suo assorbimento sarà lento e graduale.

Coffe Brick è disponibile in 5 varianti, io ho potuto assaggiare santos, con 100% di caffè tostato macinato Arabica.
Buonissimo dovete assolutamente provarlo, resterete a bocca aperta!

Visitate lo shop, per scoprire tutti gli altri gustosissimi prodotti  che cioccolateria napoleone, ci propone.