Visualizzazioni totali

domenica 30 novembre 2014

Protagonista di questa domenica: Olio Soprano di Dattilo

Miei carissimi lettori, non so voi, ma io amo la pasta, mi piacciono soprattutto i piatti tradizionali e di solito l'unico giorno che me la concedo, di tanto in tanto, è proprio di domenica,
Quest'oggi ho deciso di proporvi un primo piatto ed un secondo che, sicuramente molti di voi, almeno una volta nella vita, ha già preparato e gustato, tra gli ingredienti troverete Olio Soprano Di Dattilo

Scialatielli con ragu'
Per la preparazione del sugo, ho messo l'olio in padella, aggiunto trito di cipolla, carote e sedano, aggiunto il trito di carne e sfumato con vino rosso, dopo qualche minuto ho aggiunto la passata di pomodoro e fatto cuocere per quasi due ore. 
In una pentola capiente ho portato ad ebollizione l'acqua salata, versato gli scialatielli, scolateli quando manca ancora qualche minuto di cottura, in modo da terminare la cottura con un po' del sugo, impiattate secondo gusto personale.

Pollo con carote e patate
Altro piatto semplice e gustoso, d'altronde, concorderete con me, che bastano gli ingredienti giusti per ottenere un ottimo risultato vero?
Tagliate le carote e le patate in pezzi grossi, la cipolla a fettine sottili, unire tutti gli ingredienti al pollo, aggiungere il prezzemolo, versare l'olio ed un bicchiere di vino bianco, fate cuocere a fuoco moderato per circa 40 minuti.
Impiattate e buon appetito ^_^


Un ringraziamento all'azienda Olio Soprano Di Dattilo, in particolare va alla Signora Marisa Greco, per la gentile collaborazione.


Un Bacio a tutti alla prossima ricetta

domenica 23 novembre 2014

Bicolore al cocco

Buona domenica a tutti, oggi vi propongo il dolce che ho preparato ieri sera, infatti mi scuso per la qualità delle immagini, la sera per ottenere delle ottime foto bisogna essere dei professionisti, altrimenti non rendono ^_^

Per realizzare il bicolore al cocco serviranno i seguenti ingredienti:
100 g di burro;
200 g di zucchero;
150 g di cocco grattugiato (farina di cocco);
4 uova intere;
1 bustina di lievito;
1 vasetto di yogurt intero bianco;
250 g di farina;
1 bustina di vanillina
Procedimento:
Lavorare i tuorli con lo zucchero fino a che non risultano cremosi; aggiungere lo yogurt e la farina di cocco; nel frattempo ammorbidiamo il burro e successivamente aggiungiamolo all'impasto, aggiungere la farina, il lievito e la vanillina; montare gli albumi a neve ed incorporiamoli nell'impasto; dividere l'impasto in due parti uguali, in una parte aggiungiamo il cioccolato loacker precedentemente fatto sciogliere; imburriamo la tortiera, aggiungiamo prima l'impasto bianco e poi sopra quello ottenuto con la cioccolata; inforniamo a 180° per circa 30 minuti; quando sarà cotto fatelo raffreddare e spolverate con zucchero a velo.

E' stato un modo diverso per gustare una delle 4 varianti del cioccolato Loacker, insieme ad amici e parenti, visto che circa un mese fa sono stata scelta come agente goloso da Trnd per il progetto Loacker.

Loacker ha creato la prima tavoletta di finissimo cioccolato con cuore di fragrante cialdina e golosa crema, in 4 diversi varianti.
White, Cremkakao, Milk e Dark-Noir perfetti per tutti i gusti e palati. Viene prodotto con materie prime scelte nel cuore delle Dolomiti, dove l'aria e l'acqua sono fresche e pure.

Avete già avuto modo di assaggiare qualche variante della nuova cioccolata loacker? Quali dei seguenti gusti ha riscosso più successo?
Aspetto di leggere le vostre opinioni in merito e nel caso realizzerete il bicolore al cocco ditemi se vi è piaciuto, sono curiosissima di leggere i vostri commenti.


Vi lascio rinnovandovi una buona domenica, ringrazio Trnd e Loacker per questo cioccolatoso progetto.

Un bacione... alla prossima ricetta

sabato 15 novembre 2014

Risotto con tonno e piselli

Il piatto che vi propongo oggi è il risotto con tonno e piselli, con l'aggiunta di zafferano per dare ancora più colore.


Ingredienti per 2 persone:
200 g di riso;
100 g di piselli;
cipolla tritata;
3 pomodorini;
una noce di burro;
112 g di burro ( io vero sapore mare blu );
1 bustina piccola di zafferano;
1 filo d'olio ( io soprano di Dattilo);
vino bianco;
sale quanto basta;
un rametto di rosmarino
Procedimento:
In una padella mettere un filo d'olio, aggiungere la cipolla precedentemente tagliata a piccoli pezzettini, nel frattempo sciacquiamo i pomodorini e tagliamoli in 4 pezzi, aggiungiamoli nella padella, aggiungere il tonno, sfumiamo con mezzo bicchiere di vino bianco, infine aggiungere i piselli e far cuocere il sughetto per circa 5/6 minuti.
Facciamo cuocere il riso in acqua bollente per 10 minuti, aggiungiamo la bustina di zafferano e facciamo cuocere per altri 5 minuti, scolarlo facendo attenzione a conservare un po' di acqua di cottura, mantechiamo per altri 5 minuti il riso con la noce di burro, aggiungendo se ce n'è bisogno l'acqua di cottura.
Impiattate secondo vostro gusto personale e buon appetito.



Alla prossima ricetta ^_^

mercoledì 5 novembre 2014

#noiCHESEEamo: Polpette con Tonno Mareblu e Le Gruyère Dop

Ingredienti per circa 10 polpette
160 g di tonno in scatola ( io Tonno all'olio d'oliva Mareblu );
2 fette di pan carré ammorbidite nel latte;
2 cucchiaini di prezzemolo tritato;
formaggio tagliato a cubetti ( io Le Gruyère Dop );
1 uovo;
pangrattato;
olio per friggere;
sale e pepe quanto basta.
Far ammorbidire il pan carré nel latte e nel mentre fate sgocciolare il tonno.
Strizzate bene il pan carré ed aggiungetevi il tonno, il prezzemolo, il sale, il pepe ed il formaggio.
Amalgamare tutto finché l'impasto non diventa omogeneo, formate delle polpette e rotolatele nel pangrattato.
Friggetele in abbondante olio caldo, facendo attenzione di girarle di tanto in tanto, così da ottenere una perfetta doratura.
Lasciare asciugare le polpette su carta assorbente e servite con un contorno che preferite.
In alternativa potete servirle su una crema di zucchine, semplice e veloce da preparare. 

Buon appetito ^_^





domenica 2 novembre 2014

#noiCHEESEamo: Rustico con Le Gruyère DOP & Emmentaler DOP

Buongiorno a tutti, ho sempre preferito il salato al dolce, uno dei piatti che mi piace particolarmente preparate è il rustico, quindi in occasione del contest #noiCHEESEamo indetto da Formaggi Svizzeri e Peperoni e Patate ve lo ripropongo sostituendo i formaggi che uso di solito con Le Gruyère e l'Emmentaler.

Parliamo un po' dei protagonisti principali della ricetta....
- Le Gruyère è l'originale formaggio svizzero con certificazione Dop, dal tipo di pasta semi dura, sobrio e corposo;  deve la sua finezza ed il suo gusto così caratteristico all’utilizzo di latte crudo di prima qualità proveniente da mucche nutrite di erba in estate e di fieno in inverno e all'abilità dei maestri casari e degli stagionatori, infatti viene stagionato per almeno 5 mesi, non contiene né conservanti né additivi. 
Al tatto la pasta si presenta come una superficie fine e leggermente umida, di media durezza e poco friabile.L'Emmentaler è uno dei più celebri dei formaggi svizzeri, deve il suo nome alla valle in cui scorre l’Emme, un fiume del Cantone di Berna, dove la produzione di formaggio era attestata già nel XIII secolo, anch'esso con certificazione DOP,  è vietata  l’aggiunta di altri ingredienti o l’utilizzo di sostanze geneticamente modificate
La sua caratteristica più tipica sono certamente i buchi: dalle dimensioni di una ciliegia a quelle di una noce, si formano durante il processo di stagionatura.

 ..... ed ora passiamo alla ricetta

Ingredienti: 
-750 g di farina;
-6 uova;
-un pizzico di sale;
-2 cucchiaini di zucchero;
-400 ml di latte;
-2 pezzetti di lievito da 25 g;
-50 g di burro;
Per il ripieno:
-200 g di formaggio Gruyère;
-300 g di formaggio Emmentaler;
-200 g di salame;
-300 g di wurstel
Procedimento:
Sbattere le uova ed aggiungerci il pizzico di sale e i 2 cucchiaini di zucchero, aggiungere il burro ammorbidito, far sciogliere il lievito nel latte e mescolarlo insieme alle uova, aggiungere la farina un po’ alla volta e lavorate bene l’impasto, infine unire tutti gli ingredienti e lavoratelo ancora, imburrate il tegame e versare l’impasto. Lasciarlo a riposo per circa 2 ore finché non raddoppia di volume. Trascorse le due ore infornate a 180° in forno preriscaldato per circa 1 ora. 
Buon appetito!



Alla prossima ricetta ^_^